Gert Westermann, Kim Plunkett

Connectionist Models of Inflection Processing

  • Abstract

Informations and abstract

Keywords:

I modelli connessionistici dell'acquisizione della flessione verbale hanno contribuito in misura rilevante a farci comprendere come le forme flesse di una lingua sono acquisite, memorizzate ed elaborate nel nostro cervello. Partendo dall'assunto che tutte le forme flesse, siano esse regolari o irregolari, sono prodotte da uno stesso sistema associativo, sensibile alla struttura statistica degli stimoli ambientali, questi modelli hanno fornito un'alternativa radicale all'ipotesi che processi sistematici di elaborazione si fondino sull'applicazione di regole mentali all'interno di un sistema di calcolo simbolico. Il dibattito sul past tense ha messo in evidenza l'importanza dell'utilizzo di modelli computazionali per lo studio processi cognitivi e ha aperto la strada a una serie importante di studi empirici volti a verificare la correttezza delle predizioni formulate da differenti teorie.

Trova nel catalogo di Worldcat

Article first page

Article first page